Sunshine Blogger Award

Safaristi, per voi oggi un post diverso dal solito! Ho infatti avuto l’onore di essere nominato da Ciarly (che ringrazio di nuovo) di Ciarlygoesaround.it per il Sunshine Blogger Award 2020. Che cos’è e in che cosa consiste questo award? Il Sunshine Blogger Award è sostanzialmente un attestato che viaggia di blogger in blogger per promuovere nuovi blog ritenuti interessanti. Avete presente il concetto di “word of mouth” tanto caro ai professionisti del marketing? Ecco, stessa cosa ovviamente in salsa online!

Ovviamente spero che non vi siate gia’ dimenticati di Ciarly, con cui avevo fatto qualche chiacchiera boreale (linkata qua, con tanto di sneak peak al nuovo styling del blog in arrivo tra pochissimo!!) tempo fa!

In che cosa consiste dunque? Questo award consiste nel presentare il proprio blog rispondendo a una serie di domande scelte dalla persona nominatrice. A mio avviso questo è un modo diverso e molto interessante per presentarsi e farsi conoscere. Le domande poste possono essere infatti davvero interessanti a fare uscire spunti impensabili e imprevedibili oltre che far capire ai lettori cosa possono aspettarsi dai nostri beneamati blog. Senza dubbio diverso dalle solite domande di introduzione!

Sunshine Blogger Award

Il regolamento del Sunshine Blogger Award 2020

Sono poche e semplici le regole da rispettare per chiunque voglia partecipare a questo “contest”:

  1. Citare (e ringraziare) la persona che ci ha nominati, inserendo il link al suo blog
  2. Rispondere alle domande che ci ha rivolto
  3. Nominare altri blogger (che seguiamo con piacere) e porre loro altrettante domande
  4. Scrivere le regole e inserire l’immagine del logo

Le mie risposte alle domande di Ciarly!

Cosa ti ha portato ad aprire un blog di viaggi?

Dopo anni di studio dell’aurora e di come massimizzare le probabilità di vederla, ho pensato che fosse tempo di condividere quello che avevo imparato con tutti voi! So quanto possa essere frustrante cercare l’aurora e non trovarla, quindi tramite il blog voglio fare in modo che nessuno possa trovarsi in quella situazione!

Hai mai pensato di fare del travel blogging un lavoro? O è una semplice passione?

Assolutamente sì, quello è l’obiettivo finale. Ma la via è ancora lunga e le montagne da scalare molto alte, quindi per ora rimane un hobby.

C’è un luogo nel mondo in cui ti senti maggiormente a casa?

È una domanda difficile per quanto mi riguarda. Sono ormai quasi 15 anni che vivo in giro per il mondo e non sono mai stato nello stesso posto per più di 3 anni e mezzo. Quindi in realtà alla fine mi sento a casa un po’ ovunque, anche se l’Italia e Torino (dove sono nato e cresciuto) occupano sempre un posto speciale.

Hai mai vissuto una situazione spiacevole in uno dei tuoi viaggi?

Non proprio, sono un grande pianificatore (vivere in Svizzera aiuta!;P) quindi cerco sempre di limitare gli imprevisti in fase di pianificazione! Certo sono successi piccoli imprevisti in viaggio (perdere una targa dell’auto durante un guado in Islanda, rimanere senza benzina in Portogallo) ma niente di grosso per fortuna!

Ti trasferiresti mai all’estero? Per lavoro o altre motivazioni… Se si, dove ti piacerebbe andare?

Come detto prima, sono circa 15 anni che vivo all’estero! Per studio prima e per lavoro poi, ho vissuto in moltissimi paesi! Irlanda è stato il primo (e forse a conti fatti ancora la migliore esperienza), ma poi ho vissuto in Germania, Spagna, Stati Uniti prima di stabilirmi in Svizzera, cambiando anche lì tra Berna, Zurigo e Ginevra.

Qual è il tuo più grande sogno di viaggio?

Come avrete capito dal mio blog sono appassionato di climi artici/freddi, quindi i miei sogni vanno tutti verso quelle latitudini. Ne ho una lista intera: isole Svalbard, la Siberia, la Groenlandia, l’Alaska. Potrei continuare per ore!

Sei più tipo da vacanza al mare, escursioni in montagna o visita alle città d’arte? O hai altre preferenze?

Decisamente vacanze naturali per quanto mi riguarda! Roadtrip in macchina fino ad arrivare nel mezzo del nulla, e poi natura! Natura incontaminata! Mi piacciono anche le città d’arte, ci mancherebbe, ma non ci passerei settimane, piuttosto qualche weekend lungo.

Qual è il viaggio che ti ha regalato più emozioni e che rifaresti altre mille volte?

L’Islanda, di sicuro! Un posto diverso, unico, selvaggio in cui puoi davvero sentire il nostro pianeta vivere! Credo non basterebbero 10 viaggi in Islanda per vedere tutto quello che c’è da vedere, ed è proprio per quello che è un’attrazione continua, contrastata solo dall’idea di dare precedenza ad altre mete che non ho ancora visto per niente.

Quali sono le 3 cose che non possono mai mancare nel tuo bagaglio?

Ovviamente la combo telefono/macchina foto è immancabile, così come un paio extra di guanti e la guida/itinerario stampata di turno (riconosco di essere un po’ antico, ma la carta per me ha ancora un valore affettivo che nessuno schermo può sostituire)

Sei mai stato in un posto perché lo avevi visto in un film?

Certo che sì, è successo più di una volta! Per esempio col set de Il Gladiatore in Marocco, o i grattacieli di New York per gli innumerevoli film oppure una zona particolare di Atlanta (dove comunque abitavo) dove hanno girato la prima stagione di The Walking Dead.

Le mie nomination per il Sunshine Blogger Award 2020

Per questo Sunshine Blogger Award 2020 nomino:

  • Lia & Jan wherethefeathergoes.com
    Viaggi ed ecologia, un binomio che sta diventando sempre più importante. Mi piace un sacco anche l’impaginazione del sito e l’abbinamento cromatico con le foto.
  • Caro & Luca tealadventures.com
    Non credo ci sia coppia più attratta dall’acqua che Caroline e Luca! Volete una prova? Hanno perfino chiamato il proprio blog come un tono di turchese!

Sei stato nominati? Ecco le mie domande per voi!

  1. Cosa vi ha portato ad aprire un blog di viaggi?
  2. Avete mai pensato di fare del travel blogging un lavoro? O è una semplice passione?
  3. Travelling couple: come riuscite a far combaciare i bisogni di ognuno di voi durante il viaggio?
  4. Travelling couple: chi di voi prende l’iniziativa nell’organizzazione dei prossimi viaggi?
  5. Siete più pianificatori attenti o vi piace andare all’avventura?
  6. Gli imprevisti fanno parte di ogni viaggio e spesso rimangono tra i ricordi più belli: raccontatecene uno!
  7. Di solito sui blog si parla prevalentemente delle esperienze belle: ci parlate invece di una che non vi è piaciuta e perché?
  8. Progetti di viaggio futuri: cosa bolle in pentola?
  9. Tema Covid: questo periodo di #iorestoacasa forzato ha cambiato in qualche modo la vostra visione del viaggio?
  10. Ognuno ha quel posto dove andarci “is always a good idea”. Qual è il vostro?
Share: